Sunday, June 8, 2008

La Soprintendente al Museo Nazionale Preistorico Etnografico “L. Pigorini”, Maria Antonietta Fugazzola, è lieta di comunicare che nei giorni 5, 6 e 7 giugno 2008 nel Salone delle Scienze del Museo si terrà l’atelier scientifico internazionale “Museo e Diaspora. Maschere e identità plurali”.
L’iniziativa fa parte del progetto europeo READ-ME, Réseau Européen des Associations de Diasporas & Musées Ethnographiques, teso a promuovere un rapporto più maturo e consapevole tra i musei e le comunità degli immigrati, nella prospettiva di una nuova Europa multiculturale.
Parteciperanno all'atelier i rappresentanti degli altri musei partner del progetto: il Muséè Royal de l'Afrique Centrale di Tervuren (Bruxelles), l'Etnografiska Museet di Stoccolma, il Musée du quai Branly di Parigi.
Il programma dei tre giorni è articolato in sessioni tematiche che prevedono confronti e dibattiti tra curatori di museo ed esponenti delle associazioni della diaspora italiani e stranieri, studiosi di antropologia e di letteratura, artisti e scrittori, tra cui Maryse Condé, sicuramente tra le più eminenti figure della letteratura francofona contemporanea.
L’atelier vuole permettere alle comunità della diaspora di “riscoprire” il proprio patrimonio culturale e di costruire un rapporto con il museo. L'atelier vuol dare al pubblico la possibilità di comprendere meglio il fenomeno dell’immigrazione, che si intreccia quotidianamente con le nostre vite, e di conoscere più a fondo le questioni legate alla diversità culturale.
La scelta del tema della maschera, un oggetto presente in tutte le culture del mondo, vuole favorire la discussione sui problemi legati alla diaspora e al dialogo interculturale: la maschera interpreta infatti i rischi e l’ambivalenza dell’incontro con la diversità, l’ambiguità inscritta nei processi di integrazione, le strategie identitarie giocate attraverso la reciprocità dello sguardo.

2 comments:

chukbyke said...

http://www.ismu.org/patrimonioeintercultura/incoming/AtelierMuseoDiaspora_giu2008.pdf

Anonymous said...

http://www.ismu.org/patrimonioeintercultura/incoming/AtelierMuseoDiaspora_giu2008.pdf

COMMENTS

SHAITSU

SHAITSU
Il massaggio Shiatsu che si effettua tramite la pressione delle dita, dei palmi delle mani e dei piedi e dei gomiti su tutto il corpo, agisce sui punti energetici considerati dall'agopuntura. Stimola la circolazione sanguigna ed il flusso linfatico, agisce sul sistema nervoso allentando la tensione muscolare più profonda, rimuove le tossine dei tessuti, risveglia il sistema ormonale e sollecita la capacità di autoguarigione del corpo.

FeedCount

Live Traffic Feed

Followers